In questo video andremo a vedere l’utilizzo di 3 materiali: ghisa, teflon e pirex

Utilizzeremo un alimento e faremo vedere con lo stesso 3 preparazioni differenti,tre cotture differenti con i materiali sopracitati.

useremo Il radicchio che è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle Composite. Ha proprietà antiossidanti ed è utile contro psoriasi, diabete di tipo 2, obesità, stitichezza e cattiva digestione. 

Quanto a minerali, il radicchio rosso contiene soprattutto potassio, ma anche magnesio, fosforo, calcio, zinco, sodio, ferro rame e manganese; contiene, inoltre, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, vitamina K.

Ha all’elevata percentuale di acqua, per questo ,il radicchio è depurativo; utile per chi soffre di stitichezza e difficoltà digestive.

Le fibre contenute nel radicchio sono in grado di trattenere gli zuccheri presenti nel sangue; per questo motivo è un alimento consigliato a chi soffre di diabete di tipo 2.

Questo ortaggio è utile anche a chi soffre di psoriasi.

Il radicchio rosso, come tutti i vegetali di questo colore, è ricco di antiossidanti e aiuta a combattere l’insonnia .

 

Ghisa:

La ghisa è un metallo composto da ferro e carbonio. E’ un materiale che in fase di produzione viene portato oltre i 1200° e fatto fondere per poi assumere la propria forma in degli stampi.

Essendo una lega composta per fusione, resiste alle alte temperature e si presta per cuocere davvero quasi tutti gli alimenti.

i vantaggi di acquistare un utensile in ghisa, sono quelli di guadagnare molto sull’usura perché non necessita di grande manutenzione ed ha un’alta resistenza all’ abrasione quindi ai graffi, tuttavia non ha molta resilienza quindi è fragile e soffre gli shock termici, il consiglio per la ghisa è sempre quello di scaldarla e lasciarla raffreddare gradualmente soprattutto per evitare di danneggiare il rivestimento che quasi sempre è a base di vetro.

Pyrex:

Il pirex è un vetro borosilicato (di nascita) oggi è vetro temperato. per la precisione i prodotti di pirex che troviamo sul mercato sono fatti di vetro soda-lime temperato.

 Resistentissimo alle alte temperature, è inattaccabile dai cibi acidi e facilissimo da pulire.

Raggiunge il massimo nelle cotture in forno ed essendo neutro il materiale non c’è nessun rischio di contaminare i cibi o di rovinare il materiale.

Teflon:

Per padella in teflon si intende il rivestimento della stessa e quindi tutte quelle padelle moderne che presentano degli strati antiaderenti.

Il teflon è un materiale che consente cotture molto salubri, lo strato antiaderente vi permette di cuocere gli alimenti limitando l’utilizzo di grassi al minimo, potete anche utilizzarli per alcuni cibi, ma dovete prestare attenzione a diverse caratteristiche di questo materiale.

Lo strato antiaderente è performante ma non deve essere portato oltre i 200° a causa dell’elevata dilatazione di questo materiale, i cibi potrebbero entrare a contatto con l’acciaio o l’alluminio ,che compongono la padella, sotto questo rivestimento.

e’ sconsigliato inoltre utilizzare all’interno di queste padelle utensili di ferro o troppo aggressivi, meglio usare il silicone, il legno, o il pvc per non rovinare il teflon e incorrere nell’inconveniente citato prima, per lo stesso motivo non vanno pulite con pagliette abrasive ma solo con acqua e spugne  leggere.

Radicchio alla griglia

Ingredienti per la prima preparazione :ghisa:

  • 1 radicchio
  • Olio evo q.b.

Procedimento:

mettiamo la padella di ghisa sul fuoco a fiamma alta e la facciamo arrivare a temperatura.

Dopo di che prendiamo il radicchio e lo andremo a “piastrare” facendolo grigliare per bene,verso la fine della cottura andremo a aggiungere un filo di olio evo e spegniamo la fiamma il sale lo metteremo alla fine altrimenti in cottura perderebbe troppi liquidi. Il nostro radicchio è pronto,raccogliamo i succhi rimasti nella padella e li andiamo a mettere sulla nostra verdura grigliata,se si vuole si può mangiare cosi ,si condisce con olio extravergine di oliva,sale e pepe, altrimenti si passa alla preparazione successiva ,dove andremo a ripassare il radicchio nella padella di teflon.

Radicchio ripassato

Ingredienti per la seconda preparazione teflon:

  • radicchio piastrato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale 

Procedimento:

mettiamo la padella di teflon un filo d’olio extra vergine di oliva e lo spicchio d’aglio in camicia,leggermente schiacciato e un pezzetto di peperoncino, lasciamo soffriggere e lasciamo imbiondire l’aglio a fiamma dolce, dopo di che prendiamo il nostro radicchio precedentemente grigliato e lo andiamo a ripassare. Ed il gioco è fatto! Si può consumare cosi come contorno oppure passare alla prossima preparazione.

Radicchio gratinato al forno

Ingredienti per la terza preparazione: pirex

  • Radicchio ripassato
  • Olio evo
  • Pan grattato 
  • Parmigiano reggiano
  • Timo fresco

Procedimento:

Per la terza ed ultima preparazione , il radicchio precedentemente ripassato lo andremo ad adagiare nella pirofila di pirex , in una ciotola andremo a preparare un intingolo con olio evo, pangrattato ,il timo e lo andremo a cospargere sopra il radicchio e in fine spolveriamo con del parmigiano  e si va in forno 10 minuti a 220 gradi!!!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!